Vegea: il tessuto sostenibile ottenuto dagli scarti del vino

Il tessuto Vegea, realizzato dall'omonima società, è prodotto utilizzando materie prime vegetali, materiali riciclati e polimeri a base biologica. In particolare, valorizzando la vinaccia, composta da bucce, raspi e semi scartati durante la produzione del vino. l'azienda è in grado di realizzare il tessuto senza impiegare solventi tossici, metalli pesanti e sostanze pericolose per l'uomo e l'ambiente.



Vegea, nasce nel 2016 a Milano, con l'obiettivo di favorire l'integrazione tra chimica e agricoltura attraverso lo sviluppo di nuovi prodotti ecosostenibili.

Lo scopo dell'azienda, infatti, è quello di offrire alternative più sostenibili rispetto ai tradizionali materiali sintetici, nel mondo della moda e dell' arredamento, ma anche nel settore degli imballaggi e dei trasporti.

"Sfruttando l'utilizzo di risorse rinnovabili in alternativa a quelle fossili non rinnovabili, i nostri processi produttivi si basano sullo sfruttamento di biomasse e materie prime vegetali.

Le collaborazioni tra settore pubblico e privato ci consentono di stabilire sinergie e partnership con l'industria locale e gli attori della ricerca.

Mettiamo in atto processi virtuosi per la valorizzazione delle materie prime volti a minimizzare i consumi energetici e gli sprechi.

La gamma di prodotti comprende tessuti di cotone organico certificati GOTS, cotone riciclato, canapa, bambù e poliestere riciclato."


La sostenibilità è, dunque, uno dei pilastri delle strategie aziendali di Vegea, dal momento che i processi produttivi si basano sull'utilizzo di materie prime vegetali, materiali riciclati e polimeri a base biologica.

Inoltre mediante la valorizzazione di residui e scarti dell'agroindustria è possibile ottenere nuovi materiali per la moda, l'arredamento, l'imballaggio ed i trasporti.

Grazie alla collaborazione con le cantine italiane, l'azienda ha sviluppato un processo per la valorizzazione degli scarti del vino, in particolare la vinaccia, composta da bucce, raspi e semi scartati durante la produzione del vino.

Nel processo di produzione non sono coinvolti solventi tossici, metalli pesanti e sostanze pericolose per l'uomo e l'ambiente.


Il tessuto Vegea rappresenta una rivoluzione green e cruelty-free nel mondo della moda e della pelletteria.

Questo nuovo materiale, infatti, presenta caratteristiche e proprietà simili a quelle della pelle di derivazione animale, risultando, allo stesso più sostenibile e meno impattante.

51 visualizzazioni