Taranto: un mare….di idrocarburi

Aggiornato il: giu 13



Nelle ultime ore c’è stato un vero e proprio disastro ambientale a Taranto.


Come testimoniato dal video pubblicato su Facebook dall’ambientalista tarantino Luciano Manna, negli ultimi due giorni c’è stato un ingente sversamento di idrocarburi nel Mar Grande.


Grazie alle correnti favorevoli, la macchia di idrocarburi è sfociata anche all’interno del primo seno del Mar Piccolo, dove sono presenti gli allevamenti dei mitili.

Manna sottolinea più volte l’odore sgradevole che si è diffuso per tutta l’area, che, tra l’altro, ospita nelle vicinanze ristoranti ed hotel.


Un ennesimo crimine ambientale, dunque, senza un colpevole, almeno per il momento. Il tutto condito dalla totale indifferenza delle istituzioni e di quasi tutti i media locali e nazionali.

Nel silenzio più totale si continua ad avvelenare una città: suolo, mare e aria. Nel silenzio più totale si continua a morire. Nel silenzio più totale si continua a non rispettare la legge.


Un silenzio rotto da pochi, che hanno il coraggio di denunciare e di combattere, per un futuro migliore per Taranto, caratterizzato dalla valorizzazione del suo inestimabile patrimonio storico e culturale. Un futuro in cui la morte e la paura saranno un lontano ricordo e saranno sostituiti da vita e crescita sostenibile.


Un futuro utopico, forse, ma sognare non costa nulla. Fino a quando ci sarà ancora qualcuno pronto a denunciare ciò che accade nella “Capitale di mare” la speranza non svanirà.





71 visualizzazioni
73299052_10218609522742816_5485869608722

Curiosi per Natura. Blog Informativo su green economy e sostenibilità.

Phy/uture è una visione. Guardare al futuro (future) nel rispetto della natura (dal greco Physis).

  • Phy/uture - Facebook
  • Phy/uture - Instagram
  • LinkedIn - Bianco Circle

© 2020 by Phy/uture

Proudly created by Ventura G.M.