Orange Fiber: il primo tessuto sostenibile da agrumi al mondo

Orange Fiber ha brevettato il primo tessuto al mondo ottenuto da agrumi. Sostenibilità, innovazione e creatività rendono il progetto uno dei principali esempi di moda sostenibile.



Nel corso degli ultimi anni è aumentata notevolmente la domanda di tessuti e capi d'abbigliamento ecocompatibili.

L'incremento della fetta di clienti più "etici" ed attenti alle questioni ambientali ha influenzato le strategie delle imprese che operano nel settore della moda.

Tali aziende, infatti, hanno cominciato ad investire maggiormente in tessuti naturali e compatibili con il concetto di economia circolare e sviluppo sostenibile, individuando materiali innovativi e poco impattanti dal punto di vista ambientale.


Uno dei progetti più innovativi e sostenibili nel settore della moda è rappresentato da Orange Fiber che ha ideato il primo tessuto sostenibile da agrumi al mondo.

"Orange Fiber è l’unico brand a produrre il primo tessuto sostenibile da agrumi al mondo. Esclusivo, setoso e impalpabile, è pensato per rispondere alle esigenze di innovazione e sostenibilità della moda, interpretandone la creatività e lo spirito visionario.

Grazie al processo di produzione industriale che abbiamo sviluppato e protetto con brevetto italiano, esteso poi a PCT internazionale, siamo in grado di produrre un tessuto di alta qualità capace di unire due pilastri dell’eccellenza italiana – i tessuti e l’alimentare – e rispondere alle esigenze di innovazione e sostenibilità dell’industria alla moda.

Il nostro esclusivo tessuto viene realizzato a partire dal pastazzo d’agrumi, ossia quel residuo umido che resta al termine della produzione industriale di succo di agrumi e che non può più essere utilizzato ma solo gettato via come un rifiuto.

Grazie al processo da noi brevettato, siamo in grado di sfruttare le potenzialità del pastazzo per l’estrazione della cellulosa d’agrumi atta alla filatura, trasformando così uno scarto industriale in un materiale di altissima qualità per la moda."


Orange Fiber, dunque, ha ideato un processo perfettamente compatibile con il concetto di economia circolare.

La riduzione degli sprechi e la valorizzazione dei sottoprodotti rappresentano i pilastri di un modello di sviluppo più economicamente conveniente e più compatibile con l'ambiente.

Ogni anno sono prodotte in Italia circa 700000 tonnellate di sottoprodotto agrumicolo. Considerando tale dato, Orange Fiber ha sfruttato a proprio vantaggio ciò che comunemente è definito come scarto di produzione trasformandolo in una nuova e preziosa risorsa, per ottenere un tessuto sostenibile e di qualità.

64 visualizzazioni
73299052_10218609522742816_5485869608722

Curiosi per Natura. Blog Informativo su green economy e sostenibilità.

Phy/uture è una visione. Guardare al futuro (future) nel rispetto della natura (dal greco Physis).

  • Phy/uture - Facebook
  • Phy/uture - Instagram
  • LinkedIn - Bianco Circle

© 2020 by Phy/uture

Proudly created by Ventura G.M.