LifeGate Wall: nasce a Milano il murale mangia smog

Aggiornamento: mar 20

Il murale sponsorizzato da LifeGate ed Opel è il primo muro dedicato all'ambiente ed alla sostenibilità. Per realizzarlo, inoltre, è stata utilizzata una vernice mangia smog, in grado di migliorare la qualità dell'aria.


Fonte: LifeGate


LifeGate Wall situato a Milano in via Canonica 25, è il progetto di LifeGate realizzato in collaborazione con Opel, con l'obiettivo di condividere, mediante la Street Art, messaggi in favore della tutela dell'ambiente e di uno sviluppo più sostenibile.

Su 200 metri quadrati di parete è stato realizzato un fiore, in particolare una peonia, che rappresenta non solo un simbolo di rinascita fondato sul rispetto della natura e degli ecosistemi, ma anche sulla riduzione degli squilibri sociali.


Il murale, inoltre, è stato realizzato utilizzando la pittura Airlite, in grado di ridurre gli agenti inquinanti.

"Una volta applicata su qualsiasi superficie, grazie all’energia della luce, Airlite elimina i principali inquinanti presenti nell’aria (tra cui i NOx, gli ossidi di azoto dannosi per la salute umana) e impedisce la crescita di batteri, muffe e spore che causano patologie respiratorie anche gravi, eliminando i cattivi odori e impedendo allo sporco di depositarsi sulle pareti.

Airlite agisce in presenza di luce attivando un processo di fotocatalisi sulle superfici dove è applicata. Creando una concentrazione di elettroni, questi interagiscono con l’acqua e l’ossigeno presente nell’aria per generare ioni negativi dei radicali ossidanti, i quali, combinandosi con le sostanze inquinanti, si trasformano in molecole di vari tipi di sali. Sali invisibili e innocui che si fissano sulle pareti dove è applicata Airlite.

Per purificare l’aria, Airlite utilizza lo stesso meccanismo che avviene in natura: così, come dopo un temporale dove l’elettricità naturale genera ioni in grado di pulire l’aria, la pittura ecologica di Airlite genera naturalmente degli ioni negativi sulla superficie dove è applicata, creando un habitat dove non si sviluppano sostanze inquinanti o tossiche per la salute umana."


Come sottolineato all'interno del sito di LifeGate, inoltre, il murale può essere interpretato secondo diversi punti di vista.

"“Quest’opera può essere letta in tanti modi”, spiegano gli artisti, “come qualcosa di decorativo e bello da vedere o, attraverso la sua simbologia, come la celebrazione della vita”. Spesso intesa come metafora di bellezza e rinascita, “nelle culture orientali la peonia rappresenta l’equilibrio ed è legata alle relazioni e ai rapporti interpersonali, rimandando al nostro legame con l’ambiente”."


Un progetto che trasmette, dunque, un forte messaggio simbolico e di speranza, per un futuro caratterizzato da scelte più responsabili, etiche e sostenibili che ci consentano di ripartire dalla natura, alla quale troppe volte, abbiamo voltato le spalle.


70 visualizzazioni