• Claudio Ventura

Choose: ecco la bottiglia "plastic free" totalmente biodegradabile

Choose è una società di sviluppo di imballaggi privi di plastica. L'azienda, infatti, ha realizzato un packaging sostenibile che rappresenta una valida alternativa alle bottiglie di plastica tradizionali.



Con sede a Edimburgo, Choose mira a ridurre al minimo l'inquinamento generato dalla plastica offrendo alternative valide e sostenibili rispetto al PET monouso.

Per questo motivo l'impresa ha progettato e prodotto un nuovo tipo di packaging realizzato con materiali totalmente biodegradabili.

"Abbiamo sviluppato una tecnologia in grado di fornire una valida alternativa ecologica alle bottiglie di plastica.

Abbiamo creato la nostra bottiglia per ridurre al minimo l'inquinamento da plastica e iniziare il viaggio verso una vita a impatto zero. L'involucro della bottiglia è realizzato con un rivestimento impermeabile a base vegetale senza PET.

Tutti i materiali utilizzati per realizzare le nostre bottiglie sono naturali al 100%, sostenibili e vegan-friendly che impiegheranno meno di un anno, invece di pochi secoli a degradarsi."


Il prodotto, inoltre, è conforme alla certificazione di compostabilità dell'UE (EN 13432).

Le etichette sono realizzate con carta riciclata al 100% e stampate con inchiostri bio, mentre il tappo è in acciaio.


La bottiglia Choose non richiede l'utilizzo di materiali ottenuti ​​da combustibili fossili dal momento che è realizzata con materiali completamente naturali, sostenibili e non tossici.


L'azienda, inoltre, si impegna a piantare un albero per ogni bottiglia venduta.

Choose collabora, infatti, con Tree-Nation, un'organizzazione senza scopo di lucro che consente ai cittadini e alle aziende di piantare alberi in tutto il mondo e compensare le proprie emissioni di CO2.

Dal momento in cui è stata avviata la collaborazione tra Choose e Tree-Nation, sono stati piantati 6686 alberi con la conseguente cattura di 135 tonnellate di CO2.


L'attività di Choose, dunque, si fonda sulla progettazione e realizzazione di alternative meno inquinanti rispetto alla plastica tradizionale, coinvolgendo direttamente imprese e consumatori, per rendere più sostenibile il settore del packaging.