Il nemico per l’ambiente che non ti aspetti: l’avocado

Aggiornato il: lug 20

Quotidianamente acquistiamo e consumiamo diverse tipologie di cibo, senza farci troppe domande sul loro impatto ambientale. Una di queste insospettabili tipologie è l’avocado.



L’avocado è un frutto tropicale che, grazie alla fama di superfood ed alle sue proprietà nutrizionali, sta spopolando tra le tavole dei ristoranti europei e non solo.

Nonostante sia diventato un cibo “alla moda”, la produzione dell’avocado non è così sostenibile come potrebbe sembrare.


Partiamo da un semplice dato. Per ottenere due o tre frutti di avocado sono necessari 272 litri di acqua. Come se non bastasse il frutto tropicale si coltiva prevalentemente in Paesi soggetti frequentemente a siccità, come: Messico, Perù, Cile, Colombia, California e Repubblica Domenicana.


La crescita esponenziale della domanda ha portato questi Paesi a sfruttare ettari di foreste e terreni dedicati a coltivazioni di diverso tipo, trasformandoli in monocolture.

Con la deforestazione, le monocolture intensive, l’utilizzo di fertilizzanti a basso costo, si provoca la perdita della biodiversità e l’aumento dell’inquinamento del suolo e delle riserve idriche.


Oltre all’inquinamento provocato direttamente dalle coltivazioni intensive di avocado, bisogna sottolineare un altro fattore altamente impattante: il trasporto.

Trasportare l’avocado, ad esempio dalle zone dell’America Centrale o Meridionale fino in Europa, significa percorrere circa 10000 chilometri, che si traduce in un aumento delle emissioni inquinanti.



Un esempio di coltivazione sostenibile di avocado in Italia: Sicilia Avocado


Nonostante le criticità delle coltivazioni intensive in alcune zone del mondo, esistono delle realtà specializzate nella produzione sostenibile dell’avocado

A tal proposito segnaliamo con piacere un’azienda italiana: Sicilia Avocado.


Con l’obiettivo di rilanciare l’economia della Sicilia, l’azienda ha deciso di puntare sulla coltivazione biologica dell’avocado, rispettando l’ambiente.

Riconvertendo terreni abbandonati ed attraverso la costante ricerca di nuove tecnologie meno impattanti, Sicilia Avocado rappresenta un valido esempio di produzione sostenibile dell’avocado.

Oltre alla produzione più attenta all’ambiente, l’avocado coltivato in Sicilia può tranquillamente risolvere il problema dell’inquinamento legato ai trasporti del frutto da un continente all’altro.


In conclusione la conoscenza di ciò che acquistiamo ogni giorno, che si tratti di cibo o altro, può renderci consumatori responsabili e capaci, attraverso piccoli gesti, di essere protagonisti nella lotta per l’ambiente.

72 visualizzazioni
73299052_10218609522742816_5485869608722

Curiosi per Natura. Blog Informativo su green economy e sostenibilità.

Phy/uture è una visione. Guardare al futuro (future) nel rispetto della natura (dal greco Physis).

  • Phy/uture - Facebook
  • Phy/uture - Instagram
  • LinkedIn - Bianco Circle

© 2020 by Phy/uture

Proudly created by Ventura G.M.